COMPOSIZIONE DEL MAZZO DI TAROCCHI

IMG_20200216_112136
Tarocchi di P. Madenié restaurati da M. Costa

Mi sento spesso chiedere: ma quanti sono i Tarocchi? Ma tu li usi tutti o solo una parte? ma che differenza c’è tra gli Arcani Maggiori e i Minori?

Così ho deciso di scrivere in questo Post come è composto un mazzo di Tarocchi. Partiamo dalle basi…

UN BREVE, BREVISSIMO CENNO STORICO

L’origine dei Tarocchi non è ancora bene chiara, ma di certo hanno origini antichissime. Si dice che derivino dai geroglifici del Libro di Thoth e che rappresentino una sintesi della conoscenza Egizia.
In Italia, nel Quattrocento, gli arcani erano una sorta di rappresentazione di quello che si viveva e conosceva all’epoca e che era legato alla religione, come le Virtù (quali La Temperanza e La Giustizia), al mondo Celeste e sconosciuto (come Il Sole, La Luna), alla vita quotidiana (Il Carro, L’Imperatore e L’Imperatrice, Il Papa, ecc).
Nel Secolo successivo questo aspetto religioso e mistico venne perso, quindi i Tarocchi vennero impiegati soprattutto come carte da gioco.
Fu poi alla fine del ‘700 che in Francia si riprese a considerare i Tarocchi dal punto di vista esoterico e “magico”, riscoprendone l’origine egizia. I famosissimi Tarocchi di Marsiglia, furono utilizzati proprio a partire da quest’epoca. Nell’ 800 I Tarocchi furono associati alla cabala ebraica, ma è solo a cavallo del secolo successivo che Papus e Wirth ne fissarono le dottrine esoteriche.

Arcano significa infatti occulto, segreto, misterioso; proprio per questo vengono utilizzati per scopi tutt’altro che ludici.

COMPOSIZIONE

Il mazzo è composto da 78 carte detti Arcani:

  • 21 ARCANI MAGGIORI o TRIONFI illustrati con figure mitologiche, umane e di animali, numerate dal n.1 al 21, che rappresentano lo sviluppo umano sotto vari aspetti;
  • 1 carta singola: il Matto, che non ha numerazione e fa parte degli Arcani Maggiori.
  • 40 ARCANI MINORI, carte divise in 4 SEMI (Spade, Coppe, Denari e Bastoni) numerate dall’1 al 10, ognuna delle quali racconta l’evoluzione precisa di un ambito della nostra vita;
  • 16 FIGURE, ONORI o CARTE DI CORTE, cioè Fante, Regina, Re e Cavaliere, divise a loro volta secondo i 4 semi;
IMG_20200216_110841
Tarocchi dei Gatti – Jodorowsky

GLI ARCANI MAGGIORI ci danno un quadro generale della situazione, con l’aiuto delle figure; sono la parte più corposa di una lettura, quella che ti fa capire subito “come va”.  Ci aiutano a capire come mai abbiamo assunto un certo ruolo nella vita, quali sono le circostanze.

Gli ARCANI MINORI ci permettono di sondare in modo puntuale un determinato argomento. Sono le virgole e gli accenti, per intenderci, quelli che ti fanno capire i dettagli.
LE SPADE (PICCHE) rappresentano l’intelletto, l’introspezione, la comunicazione.
LE COPPE (CUORI) interessano l’amore, l’abbondanza, i sentimenti.
I DENARI (QUADRI) riguardano le finanze, il nostro attaccamento alla Terra e alle cose materiali, i nostri bisogni; sono carte molto pratiche.
I BASTONI (FIORI) sono legati desiderio, alle nostre passioni, agli istinti (sesso incluso) e all’arte/creatività; sono le carte del “fare”.

CURIOSITA’

Le figure si chiamano ONORI perché sono fatte per ONORARE la casa. Onoro una parte della mia personalità che ha assunto un certo ruolo. Con le figure capisco anche chi mi aiuta ad assumere un certo ruolo nella mia vita.

L’Appeso non è l’Impiccato, perché non è attaccato per il collo, ma per un piede e non sta affatto male.

La Morte in realtà si chiama Arcano senza nome, perché un nome non ce l’ha. Se estraete questa carta non vuol dire che ci state lasciando il piumaggio, ma che probabilmente state affrontando un cambiamento, una trasformazione.

Per un consulto si possono usare tutte le carte o solo i Maggiori. Personalmente li uso tutti, perché così posso vedere anche le sfumature ed essere più precisa.

UNA LETTURA DI TAROCCHI E’ UN BALLO A DUE.

Il racconto viene fatto insieme tra chi legge e chi consulta.

La domanda deve essere autentica. La risposta deve essere piena di amore. La soddisfazione di chi legge non è quella di essere bravo, ma di aiutare l’altro ad incontrarsi con gli Arcani.

Se ti sono venuti alcuni dubbi o hai qualche domanda sulla composizione del mazzo di Tarocchi o qualche carta specifica, scrivimi nei commenti.

E se vuoi un consulto clicca QUI!

Pubblicato da il_tre_di_coppe_tarot

I Tarocchi e le Sibille sono una costante della mia vita da molti anni. Se ti sei perso lungo sentieri contorti e vuoi trovare la giusta direzione, i Tarocchi sono uno strumento molto potente a cui affidarsi. Il Tre di Coppe è la mia carta preferita, quella che vorrei pescare sempre. Simboleggia la famiglia, il desiderio tramutato in volontà dal quale si raccolgono i frutti. Così lo studio delle discipline olistiche, dalle quali ho imparato che i segnali che riceviamo, non a caso, sono frutto di incredibili coincidenze. Se vuoi avere maggiori informazioni o vuoi una lettura con me, scrivimi un messaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: