L’ACQUA NEGLI ARCANI

TAROCCHI DI ROMEO E GIULIETTA DI LUIUGI SCAPINI

L’acqua è l’elemento che più rappresenta il femminile.

La sua caratteristica principale è che assume la forma del contenitore, senza averne una sua; si muove usando il percorso di minore resistenza, senza sforzo o violenza, in linea con le leggi della natura.

Guarisce attraverso la purificazione, lava e “porta via” tutte le magagne. Infatti si va’ alle Terme per rigenerarsi. Siamo stati cullati per nove mesi nel liquido amniotico, fonte di vita e di nutrimento e il nostro corpo è formato per la maggior parte d’acqua.

Per approfondire il tema ho scelto queste tre carte in cui l’acqua la fa da padrona:

LA LUNA – SIBILLA LENORMAND

La Poesia è chiusa tutta in questa carta. Richiama alla notte, all’oscurità, alla nostra parte ombra e intuitiva, alla nostra femminilità. Abbiamo visto che la Luna influenza le maree, la ciclicità della donna e l’umore. Le Sibille lo sapevano bene; per questo incidevano il loro calendario lunare in un luogo affacciato al mare. In lontananza nella carta si vede una barca, come a significare che per ora è bene osservare le cose materiali da lontano e concentrarsi nel compiere un viaggio all’interno di noi stessi. La Luna è legata al subconscio.

ARCANI MINORI: LE COPPE

Il seme dell coppe, siano chiuse o aperte, vuote o piene, ha origine dal calice per eccellenza: il Sacro Graal. Per questo sono associate all’acqua, elemento fluido di purificazione e saggezza. L’Asso di Coppe – Tarocchi di Camoin/Jodorowsky – sembra un fonte battesimale, che viene aperto all’occorrenza per donare la benedizione a chi ha la volontà di chiederla. Racchiude un sacco di amore, ma ha bisogno di essere aperto per mostrarlo. Contiene e incuba le emozioni più profonde, i sentimenti e la delicatezza del cuore. Nelle carte da gioco le Coppe corrispondono infatti ai Cuori. E’ come un Kinder Sorpresa! Quando appare in una lettura appare l’asso di Coppe significa che è in atto una rigenerazione spirituale e che il momento è propizio: si possono verificare degli eventi estremamenti positivi, che ormai credevamo impossibili. L’acqua lava via le antiche convinzioni di cui possiamo ora fare a meno.

ARCANI MAGGIORI: LA TEMPERANZA E LA STELLA

Come dicevo queste sono due super stars dei Tarocchi. Una è un angelo, l’altra è una Dea bionda e nuda. Ne sanno alla grande di guarigione, mescolano l’acqua da una brocca all’altra e aiutano le fonti o le persone a stare meglio. Ho scelto gli arcani dei di Tarocchi di Giulietta e Romeo (Luigi Scapini) perché sono pieni d’acqua. Infatti una sta dando da bere ad un povero assetato, l’altra fa diventare potabile l’acqua del circondario. Hanno i piedi nudi nell’acqua, come a dimostrare che per arrivare a guarire gli altri hanno prima guarito loro stesse dalla base, dalle radici. Essendo sagge, hanno sempre i piedi per terra e sono a contatto sia con la loro parte naturale, che con quella spirituale. La Temperanza rappresenta l’armonia dei cicli; nei tarocchi di Marsiglia e in molti affreschi e sculture è rappresentata sempre da un angelo che travasa tutto da una brocca all’altra. La Stella è invece legata all’intuizione, alla conoscenza immediata di qualche cosa che non si avvale del ragionamento e che arriva a noi da chissà dove.

Ora, dette tutte queste belle cose e conosciuti i vari significati, è bene occuparci proprio dell’acqua.

Come fare per dare forza e vitalità all’acqua che bevete?

Attenzione: dare forza e vitalità non vuol dire che la rendiate potabile in un battibaleno o che potete bere acqua inquinata senza pagarne le conseguenze, anzi! Significa dare una maggior carica vitale all’acqua che esce dal nostro rubinetto affinché il liquido entri a contatto con le nostre cellule per rigenerarle e purificarle e dare al nostro corpo più energia.

Aprite il rubinetto, metteteci sotto il bicchiere e finché si riempie, con l’indice della mano destra fate tre cerchi in senso orario e dite “acqua io ti benedico” oppure “ENNERGO”

Usate il dito indice come se fosse la vostra bacchetta magica; la vostra intenzione e la vostra presenza al momento dell’”incantesimo” faranno tutto il resto, l’acqua capirà e assumerà l’energia che gli volete dare e ricambierà il favore alla grande.

Semplice, giusto? Potete farlo anche dopo che avete messo l’acqua in una brocca o per le bottigliette di acqua che acquistate al supermercato.

Provate e sappiatemi dire come va; se te la senti lasciami un commento qui sotto, mi farebbe tanto piacere.

Pubblicato da il_tre_di_coppe_tarot

I Tarocchi e le Sibille sono una costante della mia vita da molti anni. Se ti sei perso lungo sentieri contorti e vuoi trovare la giusta direzione, i Tarocchi sono uno strumento molto potente a cui affidarsi. Il Tre di Coppe è la mia carta preferita, quella che vorrei pescare sempre. Simboleggia la famiglia, il desiderio tramutato in volontà dal quale si raccolgono i frutti. Così lo studio delle discipline olistiche, dalle quali ho imparato che i segnali che riceviamo, non a caso, sono frutto di incredibili coincidenze. Se vuoi avere maggiori informazioni o vuoi una lettura con me, scrivimi un messaggio.

One thought on “L’ACQUA NEGLI ARCANI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: